Chi è online
 20 visitatori online
Seguici su Facebook
Facebook RSS Feed 
Finziade Songs
Intro Finziade


Get the Flash Player to see this player.

Visitatori
352187
TodayToday46
YesterdayYesterday61
This WeekThis Week239
This MonthThis Month1258
All DaysAll Days352187
Home Finziade News L'Associazione Finziade aderisce ai Gruppi Archeologici d'Italia

L'Associazione Finziade aderisce ai Gruppi Archeologici d'Italia


È stata siglata pochi mesi fa l’affiliazione dell'Associazione Finziade ai Gruppi Archeologici d’Italia (G.A.I.). Sicuramente un giusto “premio” per chi da anni lavora sul territorio con coscienza e abnegazione. La costituzione di questa nuova e importante realtà nella nostra città prevede un organigramma così composto:

Direttore delG.A. Finziade: l'archeologo Fabio Amato ;

Consiglieri: Maurizio Cantavenera, Natalia Tornambè e Davide Prestino.

Tesoriera: la dott.ssa Melina Federico;

                                                          Segretario: il Geologo Andrea Cannizzaro;

 Questa splendida idea d’affiliazione a quest’ente nazionale, nasce sulla scia di molteplici successi riscossi durante le attività dell’Associazione Archeologica Finziade . Quest’ultima dopo la sua fondazione, avvenuta nel novembre del 2008, ha fatto passi da gigante su diversi fronti. Si ricordano con successo il presepe vivente all’interno dei cunicoli della Grangela nel Natale 2009, la scoperta dell’affresco all’interno dell’ambiente rupestre di san calogero, o la splendida iniziativa dell’esposizione temporanea del “Tesoretto di Monte Sant’Angelo” avvenuta nel Natale 2010, evento che ha permesso alla cittadinanza licatese di riappropriarsi mentalmente e fisicamente, di un patrimonio ai più sconosciuto e che sembrava perduto. Il tutto correlato poi da visite guidate con percorso storico-archeologico ben dettagliato svolte con successo ormai dall’estate del 2009.

L’affiliazione ai Gruppi Archeologici d’Italia è un evento importante poiché può sicuramente dare un ulteriore spinta per la valorizzazione dell’immenso patrimonio archeologico, di cui la città del mare dispone. I Gruppi Archeologici (G.A.) d'Italia sono un'associazione di volontariato che, attraverso i suoi gruppi presenti in tutto il Paese, si occupa della tutela, della valorizzazione e della salvaguardia del patrimonio storico, archeologico e più in generale culturale del nostro Paese, collaborando con le Istituzioni preposte.

I G.A. d'Italia sono un'associazione culturale, iscritta dal 1996 al Registro Regionale del Volontariato della Regione Lazio. La fondazione avvenne nel dicembre del 1965 da Ludovico Magrini unendo i Gruppi Archeologici già costituiti come il GAT o il GAR (1963), con lo scopo di contribuire alla tutela, alla salvaguardia ed alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano, al fianco delle istituzioni, e di battersi contro lo stato di abbandono e di degrado che da sempre attanaglia il nostro patrimonio. Dal 1978 i campi di scavi archeologici vengono aperti anche al di fuori del Lazio, grazie al sostegno e alla collaborazione con Istituti Universitari o Enti Culturali. Hanno fatto capo a queste sedi, soprattutto durante i campi estivi di ricerca archeologica, migliaia di soci provenienti da tutta Italia e dall'estero. Attualmente le sedi territoriali dei G.A. d'Italia sono un centinaio e negli anni i tesserati sono arrivati ad oltre 45.000. Significativi esempi della collaborazione del volontariato dei G.A. d'Italia con le istituzioni, sia nazionali che locali, sono stati l'apertura al pubblico e la valorizzazione di importanti aree archeologiche, musei, chiese, antiquari, o l'affiancamento agli enti preposti durante recuperi urgenti da scavi clandestini, ecc.

L’opera che si propone di compiere il neocostituito Gruppo Archeologico Finziade è quello che d’altronde ha contraddistinto il ruolo della vecchia Associazione Archeologica Finziade: salvaguardia totale del territorio, attenta valorizzazione di esso, e grazie all’affiliazione a quest’ente nazionale, un risalto maggiormente mediatico per la nostra città, nel solco della tradizione che dal 2008 ad oggi ha contraddistinto il lavoro dei soci. Dalla fondazione a questa nuova “era”.


Ultimo aggiornamento (Giovedì 02 Febbraio 2012 21:09)